Scegli il tema per la tua vacanza a Borno:
Vacanza in famiglia
Famiglia
Inverno e sci
Inverno e sci
Sapori tipici
Sapori tipici
Natura e territorio
Natura e territorio
Storia e cultura
Arte e cultura
Sport
Sport

7. Borno, Lago di Lova, San Fermo, Croce di Salven, Borno

Partenza dal Piazzale Dassa, imbocchiamo via Brennero, a sinistra della piccola chiesa, saliamo in località Navertino ed avanti in direzione Lago di Lova , arrivati al Km 3,00 (alt. 1300), anziché girare a destra ed entrare al Lova, proseguiamo diritti in direzione Rif. Laeng e quindi ci aspetta ancora Km 1,500 di salita abbastanza tosta. Arrivati in un tratto pianeggiante ed esattamente al Km 4,800, troviamo la segnaletica del CAI che indica la direzione per il rifugio Laeng proseguendo diritto e per il rifugio S.Fermo svoltando a sinistra, ed è appunto la strada a sinistra che interessa il nostro percorso. Saliamo il breve strappo che ci si presenta davanti e ci troviamo su un immensa distesa di prati e pascoli, con una bella veduta di tutto Borno sottostante..
Continuiamo a salire su una bella strada sterrata che taglia tutta la montagna a mezza costa; al km 6,00 arriviamo alla Malga Moren (alt. Mt. 1500), dalla malga per circa 300 mt dovremo spingere la bicicletta perché il fondo è sconnesso , proprio nel punto dove possiamo risalire in bici, è possibile fare una piccola deviazione svoltando a destra e visitare la chiesetta degli Alpini costruita di recente nella Val di Moren, da dove si gode di un panorama veramente invidiabile. Proseguiamo sul nostro percorso su uno sterrato non sempre ottimale, arrivati al Km 7,500 troviamo una deviazione, proseguendo diritto (praticamente tenendo la sinistra), entriamo alla Malga S. Fermo, tenendo invece la strada a destra in leggera salita proseguiamo ancora per poche centinaia di metri ed arriviamo alla Chiesetta di S. Fermo con annesso il relativo Rifugio (Km 8,00 alt. 1868).
A questo punto le possibilità che abbiamo per la discesa sono 2; o ripercorriamo a ritroso la strada che abbiamo fatto per salire, oppure ritorniamo sui nostri passi solo di qualche centinaio di metri fino ad arrivare al bivio che porta alla malga S. Fermo, entriamo nella strada che porta alla malga, alla nostra sinistra si presenta un a piccola costruzione, la aggiriamo e troveremo un segnavia bianco rosso del CAI del sentiero n.100, li seguiamo fino a giungere alla Malga Zumella (percorso n.6), da qui dobbiamo solo scegliere se continuare sul sentiero n. 100 e scendere direttamente in paese, oppure prendere la strada sterrata alla nostra destra e scendere a Croce di Salven, da qui in 4 Km di catrame ci ritroviamo al punto di partenza.


Dati tecnici

Numero percorso: 7
Livello di difficoltà: Impegnativo
Sviluppo: Km 18
Tempo di percorrenza: Ore 2,30
Tratti su asfalto: 15%
Tratti su sterrato: 85%