Scegli il tema per la tua vacanza a Borno:
Vacanza in famiglia
Famiglia
Inverno e sci
Inverno e sci
Sapori tipici
Sapori tipici
Natura e territorio
Natura e territorio
Storia e cultura
Arte e cultura
Sport
Sport

2. Navertino – Lago di Lova – Pian di Merì – Laeng

Si segue sempre il sentiero CAI n° 82 che da Navertino porta al Lago di Lova, da qui si può salire dal sentiero che parte a sinistra della Casa Zarepta posta proprio alla fine della salita che giunge al lago. In pochi minuti si raggiunge nuovamente il sentiero CAI n° 82 che ci porta dapprima alle cascate di Lovareno, poi, poco dopo, si può notare in una grotta sulla destra un bel presepio costruito dal CAI e dai ragazzi delle scuole secondarie di Borno e quindi giungere ai prati di Pian di Merì. Da qui l’escursione si può fare solamente se la neve si presenta stabile e se non ci sono rischi di valanghe. Si prende a destra una larga mulattiera indicata con il segnavia CAI n° 82/A fino a giungere appena sopra un roccolo; da qui si prosegue lungo uno stretto sentiero che zigzagando risale le pendici erbose del Monte Arano, dopo circa mezz’ora di salita si raggiunge una sella che immette nella Valle di Varicla e poco dopo si arriva al rifugio Laeng, con magnifica vista sul Pizzo Camino innevato. Per chi vuole proseguire l’escursione, si riprende il sentiero n° 82 che si trova poco distante dal laghetto di Varicla, nella stagione invernale completamente sepolto dalla neve, e si inizia a salire per circa 20 minuti lungo un costone fino a raggiungere l’ampio pianoro dove si possono ammirare i ruderi del vecchio Rifugio Coppellotti, posto a 1830 m e fatto saltare in aria con la dinamite dai Nazisti nel 1944.

Dislivello: Navertino – Rifugio Laeng m 700.
Tempo di percorrenza: 2 h – 2,15 h



Torna indietro