Scegli il tema per la tua vacanza a Borno:
Vacanza in famiglia
Famiglia
Inverno e sci
Inverno e sci
Sapori tipici
Sapori tipici
Natura e territorio
Natura e territorio
Storia e cultura
Arte e cultura
Sport
Sport

Percorso dei Frutti di Bosco

Il percorso dei frutti di bosco è il più “soleggiato” dei nostri itinerari tematici: rilassante in primavera per il tepore che fa sbocciare i primi fiori, dirompente in estate quando il forte profumo del fieno ci accompagna col frinire dei grilli. Fantastico in autunno dove i colori accecano contro il blu del cielo e avvolgente come abbraccio in inverno, con il silenzio come compagno di viaggio…

Il tragitto è ricco di piante da frutto tipiche delle nostre latitudini: troviamo piante di noce, cespugli di nocciole, nespole, lamponi e more.
Il percorso inizia da via don Moreschi, vicino al complesso La Piazzetta, all’inizio del paese. Si incontra subito l’opus quadratum, un’urna cineraria di epoca romana, e si imbocca una stradicciola semipianeggiante che lascia le ultime case del paese e si inoltra tra i prati verso la valle del Pànzen.
Da qui la strada sale leggermente fino all’incrocio con un bel crocifisso. La vista spazia verso l’altopiano di Borno e notiamo sullo sfondo la mole possente della Presolana che si trova in Valle di Scalve. Fino a questo punto abbiamo seguito la vecchia mulattiera che porta ad Ossimo superiore, a pochi minuti di cammino da qui. Noi saliamo invece a sinistra lungo il sentiero che conduce in breve in località Làen, presso un centro ippico, svoltiamo ancora a sinistra e lungo campi e prati in un dolce saliscendi ci portiamo in località Pelacavrì, per raggiungere in breve le prime abitazioni di Borno in località Calagno.
Lungo tutto il percorso si possono osservare numerose piantine di fragole, more, lamponi e possiamo gustare i dolci e succosi frutti. Anche belle piante di nocciole, noci e nespole possono allietarci lo spirito durante la nostra escursione. Si tratta di un facile percorso, ben soleggiato, immerso nel silenzio, percorribile in tutte le stagioni, di durata inferiore alle 2 ore.