Scegli il tema per la tua vacanza a Borno:
Vacanza in famiglia
Famiglia
Inverno e sci
Inverno e sci
Sapori tipici
Sapori tipici
Natura e territorio
Natura e territorio
Storia e cultura
Arte e cultura
Sport
Sport

I rifugi

Rifugio Laeng

Il rifugio Laeng è situato nella splendida e selvaggia Conca di Varicla a piedi del Pizzo Camino.

Il rifugio è gestito dall’Operazione Mato Grosso, un movimento di volontari che dal 1967 lavorano gratuitamente in favore dei poveri di Brasile, Bolivia, Ecuador e Perù. Il ricavato dalla gestione è devoluto interamente alle loro necessità. La stradina che sale al rifugio è Via San Fermo e passa accanto al lago di Lova. E’ buona norma salirvi a piedi: per chi non fosse troppo allenato, disponendo di un fuoristrada, è possibile arrivare fin nei pressi del lago di Lova (m. 1300). Da questo punto il traffico è consentito solo a chi dispone di uno speciale permesso comunale.
Per salire al Rifugio Laeng da Borno bisogna seguire il segnavia che porta al Lago di Lova da cui si hanno le seguenti indicazioni anche per gli itinerari circostanti: Rifugio San Fermo a ore 1.30, Rifugio Laeng a ore 1.30, Passo Varicla a ore 3, Pizzo Camino a ore 3.30 e la Cima Moren a ore 3.30. C’è anche un cartello che indica se il rifugio Laeng è chiuso o aperto.
L’itinerario è nel bosco fitto di abeti fino al Lago di Lova; un poco più sopra il bosco presenta anche numerosi larici. La mulattiera sale molto comoda e agevole e continua tra pini mughi e cespugli di rododendro fino a raggiungere il centro della conca dove è situato il rifugio.
Tempo medio di percorrenza: ore 2.00 ; dislivello: m. +740 (da Borno)

Rifugio San Fermo

Il rifugio è posto alla quota di m.1868 su un dosso panoramico, alla base della Corna di San Fermo m. 2329.

È di proprietà del Comune di Borno. La Sezione CAI di Borno ha compiti di controllo sulla gestione del rifugio.
Dispone di 18 posti letto in un’unica camerata, più altri 6 in un locale separato.
È gestito nei fine settimana dei mesi di maggio, giugno (prima quindicina), settembre (seconda quindicina) ed ottobre
È sempre aperto nei mesi di giugno (seconda quindicina), luglio, agosto e settembre (prima quindicina)

Telefono rifugio: 0364/311704
Nuova Gestione  Tel. 0364/311548  cell 339 1001308
È raggiungibile da vari itinerari (vedi “Carta dei sentieri” del CAI Borno)