La Valle Camonica
Scegli il tema per la tua vacanza a Borno:
Vacanza in famiglia
Famiglia
Inverno e sci
Inverno e sci
Sapori tipici
Sapori tipici
Natura e territorio
Natura e territorio
Storia e cultura
Arte e cultura
Sport
Sport

La Valle Camonica

La Valle Camonica, che con i suoi 100 km e più di lunghezza, è incorniciata da spettacolari montagne come il gruppo dell’Adamello, il Pizzo Badile Camuno, il Corno dei Tre Signori e incisa dal corso dell’Oglio. Abitata già migliaia di anni prima di Cristo dal popolo dei Camuni, questa terra vide sorgere una fiorente arte rupestre di cui si ammirano tuttora mirabili esempi.

In Valle Camonica, come in poche altre valli montane, si trovano ancora oasi di natura incontaminata. L’urbanizzazione e l’industrializzazione non hanno eliminato i paesaggi naturali caratteristici dell’arco Alpino, e la Valle è ricca di parchi e riserve naturali dove ogni visitatore può godere di un contatto con un mondo antico ed affascinante. L’attività degli enti locali e delle istituzioni nazionali e sovranazionali consente oggi alla Valcamonica di valorizzare al meglio le proprie risorse naturali: gran parte del territorio della Valle è costituito da una vasta area protetta, compresa nel Parco Nazionale dello Stelvio, nel Parco dell’Adamello e in altre zone protette. Sono diffusi numerosi Centri di Educazione Ambientale, orientati soprattutto verso le scuole e pensati per promuovere l’attenzione verso la natura. Importante anche la presenza capillare delle aziende agrituristiche, strutture dove la conoscenza della montagna e delle tradizionali attività contadine si affianca alla riscoperta di tradizioni enologiche e gastronomiche secolari.

La Valle Camonica non offre soltanto spazi naturali incontaminati all’attenzione del turista: il territorio della Valle è infatti ricco di storia e di testimonianze di antiche civiltà. Troviamo tracce di insediamenti umani databili ad 8 – 9000 anni prima di Cristo, e nei secoli successivi si è evoluta una cultura autoctona, oggi definitivamente scomparsa, quella degli antichi Camuni. La cultura Camuna è ancora, per molti versi, misteriosa, ed è stata tramandata attraverso una serie di incisioni rupestri che l’UNESCO ha riconosciuto come patrimonio culturale dell’intera umanità. Gli enti locali e le varie associazioni di volontariato curano poi l’apertura e la conservazione di diversi musei, che rendono visibile ai turisti la vitalità, anche odierna, della cultura locale. Molto significativa è la presenza di chiese, monasteri e altri luoghi sacri della fede cristiana, che rendono la Valle meta di comitive turistiche alla ricerca della bellezza delle arti, ma anche di pellegrinaggi religiosi, rivolti ad un contatto più intimo con la dimensione del sacro.”

“L’equazione “montagna uguale a sci” ha un fondo di verità, ma non è sufficiente a spiegare l’offerta approfondita e dinamica della Valle Camonica al turista interessato principalmente alle attività sportive. Lungo il territorio della valle sono presenti numerosi impianti sciistici, piste di sci da fondo e percorsi destinati all’alpinismo e all’escursionismo di montagna frequentati ormai da turisti d’ogni parte d’Italia. La Valle offre però anche la possibilità di svolgere attività meno legate all’immagine tradizionale della montagna: il golf, l’equitazione, l’arrampicata sportiva, il volo a vela e, sulle sponde settentrionali del Lago d’Iseo, la vela e il windsurf. La presenza di acque termali dalle riconosciute proprietà terapeutiche ha reso famoso il territorio anche agli sportivi meno giovani o meno “vivaci”, interessati soprattutto a mantenersi in forma in modo naturale: gli stabilimenti termali di Boario e di Angolo sono attrezzati per ricevere e ospitare comitive e singoli gruppi in ogni periodo dell’anno.