Scegli il tema per la tua vacanza a Borno:
Vacanza in famiglia
Famiglia
Inverno e sci
Inverno e sci
Sapori tipici
Regional flavors
Natura e territorio
Natura e territorio
Storia e cultura
Arts and Culture
Sport
Sport

Parco delle doline di Croce di Salven

Sono le forme superficiali (o epigee) più caratteristiche del paesaggio carsico, costituito da rocce calcaree. Si tratta di depressioni ad imbuto, a calice, a scodella, con pianta circolare o allungata, il cui diametro può variare da pochi a 500/600 metri.

Le doline (= “valle”, termine di origine slava) si formano quando l’acqua piovana, resa acida dall’anidride carbonica presente nell’atmosfera o dall’humus, viene a contatto con la roccia calcarea scogliendola. Perché si formi la depressione è necessario che la roccia sottostante presenti delle fessure e/o fratture, attraverso le quali l’acqua penetra in profondità, portando con sé i sali disciolti (doline di dissoluzione).

Quelle presenti in questa zona hanno probabilmente una formazione più complessa. Tali depressioni sono situate su conoidi di deiezione costituiti da materiali incoerenti, ossia ghiaia e ciottoli non cementati, portati dal ghiacciaio. Filtrando in profondità attraverso questi detriti, l’acqua piovana giunge fino alla roccia sciogliendo il carbonato di calcio presente in essa e creando delle cavità sotteranee che si ampliano sempre più, fino a causare il crollo del terreno soprastante (doline di crollo).

La vegetazione all’interno delle doline è particolarmente rigogliosa proprio per la presenza di abbondanti sali minerali e la protezione offerta ai semi dalla tipica concavità.